Bali , Sanur ed è subito “ casa “

All’arrivo in aeroporto a Bali, una delle cose su cui posi subito lo sguardo sono i cartelloni pubblicitari con scritto:

Selamat Datang di Bali

Tra essi ne spicca uno con un bale sulla spiaggia, la bassa marea ha lasciato piccole ondulazioni sulla sabbia che assume un colore dorato nella luce del tramonto.

È un’immagine unica in tutta l’isola, che evoca pace e serenità, quello che stai ammirando è Sanur e ti senti veramente il benvenuto , con quella sensazione di essere arrivato a “casa “.

Sanur è tra le località del sud la più calma e sonnacchiosa e ha magicamente saputo mantenere molto dell’ex villaggio di pescatori.

In questa località si respira ancora l’autenticità di Bali .

La sera quando cala il sole, infatti, la spiaggia di Sanur si anima della gente locale che ama fare il bagno sotto la protezione dell’imponente Agung.

Una vera antica cartolina di Bali, con gente che cucina su fornelletti portatili satay o pannocchie.

Bambini che giocano rincorrendosi allegramente , famiglie che passeggiano nel lungo mare.

I pescatori appena rientrati con la loro merce si riposano giocando a carte in attesa di vendere il pesce fresco.

La lunga spiaggia di sabbia chiara è protetta quasi interamente dalla barriera corallina e per questo difficilmente l’acqua è agitata, e con la giusta marea è l’ideale per chi ama nuotare o vuole rilassarsi.

Notevole la scelta di locali dove mangiare, per dormire si può scegliere tra semplici di guest house o strutture di lusso .

Anche logisticamente questa località è tra le migliori dell’isola.

Vicina all’aeroporto da cui dista circa 30 minuti di auto , e dal porto di Serangan da dove partono le barche veloci per le isole Gili e Lombok

confinante e quindi vicinissima al capoluogo dell’isola Denpasar.

Dal porto di Sanur partono le imbarcazioni per raggiungere le belle isole che si trovano proprio di fronte alla sua costa , Nusa Lembongan, e Nusa Penida.

Si dice che sia troppo calma e noiosa, si forse è vero … non ha la vitalità di Kuta Seminyak o Legian, non ne possiede nemmeno i loro locali occidentali e modaioli.

Non ha le loro onde perfette per praticare il surf.

Ma se ami fare kit surf, o Wind surf questa è sicuramente la località migliore dell’isola.

La vera chicca è comunque la sua lunghissima passeggiata lungo mare.

Una vera meraviglia che invita a fare passeggiate, correre o andare in bici, fermandosi ogni tanto per gustare una kelapa fresca o fare una bella nuotata.

La sera di fronte al pasar di Sindhu viene allestito un piacevole night market, dove poter gustare a poco prezzo tutte le specialità indonesiane .

La banana fritta che trovi qua difficilmente la puoi trovare in qualsiasi altro posto e il banchetto del roponggi ha sempre una fila chilometrica di turisti , ma anche di gente locale in attesa della sua abbondante e prelibata porzione .

Sanur nella caotica Bali del sud ha saputo gestire il tempo e rimanere ancorata al passato , rimanendo ancora molto balinese .

Per farti sentire subito “ a casa