Kelimutu – il mistero dei tre laghi colorati.

Di tutti i luoghi visti nel mio viaggiare, questo è uno di quelli che più ha suscitato in me stupore e ammirazione.

Visitato in assoluta solitudine in un tardo pomeriggio di foschia, i laghi comparivano e sparivano nella nebbia rendendo questo luogo veramente unico.

Il Kelimutu è un vulcano ancora attivo, famoso per la caratteristica dei suoi tre laghi colorati, possono avere diversi colori, blu, verde, rosso, marrone scuro.

Un’antica leggenda narra che la variazione cromatica dei tre laghi dipende dall’animo inquieto degli spiriti.

Il primo dei tre laghi, il Tiwu Ata Mbupu detto anche ‘lago degli anziani’, ha un colore azzurro , simbolo della purezza e della profondità dell’animo, all’interno del Lago Blu vi andrebbero a riposare gli spiriti degli anziani che hanno condotto una vita Giusta.

Gli altri due laghi sono il Tiwu Nuwa Muri Koo , Fai tipicamente verde e il Tiwu Ata Polo, il lago ‘incantato’ il cui colore può variare dal rosso scuro al nero al marrone.

Il mistero dei laghi tricolore non è stato ancora svelato scientificamente.

Si suppone che i colori, dipendano dall’attività vulcanica che si sviluppa nei fondali dai quali fuoriesce vapore e gas composti dal biossido di zolfo, cloruro d’idrogeno, solfuro e anidride carbonica.

Rimane ancora un mistero anche il fatto che sia nella stagione secca sia con abbondanti piogge il livello dei laghi rimanga sempre invariato.

Chi decide di visitare questo posto la faccia sapendo, che i colori dei laghi saranno una sorpresa una volta raggiunta la cima della montagna.

A differenza di altri laghi vulcanici, il Kelimutu resta un mistero, destando stupore ogni volta che emerge dalla foschia, perché’ non c’è dubbio sulla magia di questo meraviglioso posto.