Guidare in indonesia

Patente Internazionale: cose da sapere

Per la maggior parte dei Paesi extra europei è richiesto un permesso internazionale di guida. Tale documento non può essere utilizzato autonomamente, ma deve sempre accompagnare la patente nazionale in corso di validità. - La patente italiana in Indonesia non ha nessun valore

e anche se viene richiesta la patente internazionale nelle due convenzioni L'Indonesia non ha aderito a nessun trattato

Le convenzioni internazionali in materia prevedono due distinti modelli di patente internazionale:

-il modello “Ginevra 1949”, valido per massimo un anno

-il modello “Vienna 1968”, valido per massimo tre anni

Entrambi i permessi internazionali di guida sono attualmente ottenibili in Italia, il modello “Vienna 1968” ha una validità di 3 anni, mentre quello “Ginevra 1949” ha una validità di 1 anno, sempre nei limiti della validità della patente nazionale, ad esempio se la vostra patente italiana ha una scadenza residua inferiore ai tre anni al momento di rilascio della patente internazionale, quest’ultima scadrà insieme alla normale patente

viaggiare sicuri mobilita'

vedi anche - Informazioni Utili

Questa è la mappa dei paesi che riconoscono la patente di guida internazionale, in base alla convenzione di Ginevra del 1949:

in blu  Paesi aderenti alla Convenzione di Ginevra del 1949

in celeste Paesi non aderenti, ma che accettano il Permesso internazionale di guida

La convenzione di Vienna del 1968 

La Convenzione sulla circolazione stradale conclusa a Vienna in data 8 novembre 1968 è stata ratificata da 72 paesi. Alcuni paesi non hanno ratificato la Convenzione, tra cui Cile, Cina, Corea del Sud, Costa Rica, Ecuador, Ghana, Santa Sede, Indonesia, Irlanda, Iraq, Israele, Giappone, Messico, Portogallo, Spagna, Thailandia e Venezuela.

La Convenzione ha ricevuto emendamenti il 3 settembre 1993 e il 28 marzo 2006. Esiste inoltre un accordo europeo che integra la convenzione sulla circolazione stradale del 1968, che si è concluso a Ginevra il 1º maggio 1971.

Prima del 29 marzo 2011 l'articolo 43 della Convenzione stabiliva che le Parti contraenti riconoscessero come valide per la guida nei loro territori:

  • patente di guida nazionale redatta nella lingua nazionale o in una delle lingue nazionali, o, se non redatta in tale lingua, accompagnata da una traduzione certificata;
  • patente di guida nazionale conforme alle disposizioni di cui all'allegato 6 della Convenzione;
  • un documento qualsiasi di guida internazionale conforme alle disposizioni dell'allegato 7 della Convenzione.

Prima del 29 marzo 2011, l'allegato 6 e l'allegato 7 definivano forme delle patenti di guida che erano diverse da quelle definite dopo tale data. Ad ogni modo, le patenti di guida rilasciate prima del 29 marzo 2011, che corrispondano all'edizione precedente degli allegati, sono valide fino alla loro data di scadenza (articolo 43).

L'Indonesia accetta le patenti internazionali modello Vienna 1968[6].

L'attuale Convenzione di Vienna del 1968

Permesso internazionale di guida rilasciato dalla Germania (modello "Vienna 1968" aggiornato)

I principali regolamenti sulle patenti di guida sono contenuti nell'allegato 6 (patente nazionale di guida) e nell'allegato 7 (permesso internazionale di guida), entrati in vigore il 29 marzo 2011 (articolo 43)

L'articolo 41 della Convenzione descrive i requisiti principali della patente di guida:

  • ogni conducente di autoveicolo deve possedere una patente di guida;
  • la patente di guida può essere rilasciata solo dopo aver superato esami teorici e pratici, che sono regolati dalla legislazione di ciascun paese;
  • i paesi aderenti riconoscono come valide per la guida nei loro territori:
a) la patente nazionale di guida conforme alle disposizioni di cui all'allegato 6 della Convenzione;
b) la patente internazionale di guida conforme alle disposizioni dell'allegato 7 della Convenzione, a condizione che sia presentata accomagnata alla corrispondente patente nazionale di guida;
  • le patenti di guida rilasciate da una Parte contraente sono riconosciute nel territorio di un'altra Parte contraente fino a quando questo territorio diventa il luogo di residenza normale del loro titolare;
  • tutto quanto sopra non si applica alle licenze provvisorie degli aspiranti patentati;
  • il periodo di validità di una licenza internazionale non può essere superiore a tre anni dalla data del rilascio o fino alla data di naturale scadenza della patente di guida nazionale, se anteriore;
  • le parti contraenti possono rifiutarsi di riconoscere la validità delle patenti di guida per le persone minori di diciotto anni o, per le categorie C, D, CE e DE, minori di ventuno anni di età;
  • la patente di guida internazionale può essere rilasciata solo dalla parte contraente nel cui territorio il titolare ha la propria residenza normale e che ha rilasciato la patente nazionale di guida o che ha riconosciuto la patente di guida rilasciata da un'altra Parte contraente; essa non è valida per l'utilizzo in quel territorio.


come fare -

  • la domanda compilata sul modello apposito che vi consegneranno allo sportello;
  • l’attestazione del versamento di € 10,20 sul c/c 9001 da effettuiare tramite un bollettino postale;
  • l’attestazione del versamento di € 16,00 sul c/c 4028, sempre in posta;
  • una marca da bollo da euro 16;
  • 2 fotografie identiche, formato tessera, di cui una autenticata; per autenticare la foto è necessario recarsi agli uffici dell’Anagrafe;
  • una fotocopia fronte retro della propria patente in corso di validità.

in alternativa potete recarvi presso un’agenzia pratiche auto o un’autoscuola. In questo caso penseranno a tutto loro, certo il prezzo sale di oltre il doppio

Ministero dei trasporti

Il traffico è allucinante e occorre prestare la massima attenzione , 

si guida a sinistra e si sorpassa a destra  ,in scooter esiste l'obbligo dell'uso del casco sia per il guidatore che per il passeggero , in auto usare le cinture di sicurezza